Day By Day Vivere da Solo

Busta Uno, Due o Tre? No, 50 colpi di spugna…

Avevo cominciato a scrivere un post impegnativo, profondo, che parlava di quello che mi è successo venerdì, ma ho deciso di cancellare tutto, sarebbe stato troppo pesante da leggere. Non voglio annoiare quella manciata di affezionati lettori  per cui, zac, cancellato tutto, perchè di tanto in tanto, forse un bel colpo di spugna è la cosa migliore che uno possa fare.

I colpi di spugna servono per sfogarsi, soprattutto se si usano per lavare le scale di casa, a mo di Cenerentola, in ginocchio e vai di olio di gomito: strofina, sfrega, passa e ripassa; una sorta di “metti la cera, togli la cera”. Poi uno diventa quasi un karateka, si si, come no, cintura nera di pura spugna verde mastro lindo!I

Poi ci sono i colpi di spugna che ti permettono di cambiare vita, mi piacerebbe un sacco poter cambiare tutto, ricominciare da un foglio bianco, o da un bel pavimento pulito (per restare in tema) e dare vita a qualcosa di assolutamente nuovo! Questi sono colpi che necessitano di un certo coraggio, forse di fondi e sicuramente un piano B.

Il colpo migliore che uno dovrebbe saper dare però, è quello che permette di liberarsi di quelle persone tossiche che ci portiamo appresso, che ci girano intorno… Un bel “arrivederci e grazie”. Io proprio non ne sono capace, almeno non subito, tendo a diventare un po’ martire, a sopportare quasi in silenzio, a mandare giù bocconi amari e sospiri disperati. Mi piacerebbe essere in grado di mandare a-fantasitco-lido colui che non reggo, colei che mi fa saltare i nervi, coloro che parlano per nulla inondandoti di farse promesse, falsi sentimenti, false amicizie, opportunisti… Si, un bel colpo di spugna, magari usando chanteclair alla lavanda, così, al posto dello scomodo conoscente, profumo e pulizia profonda garantita!

Ah, come sarebbe tutto più semplice.

Dovrei fare un po’ di pratica, magari è ora che cominci a lavare i vetri, giusto per!!

Passa la spugna, spruzza il vetril – Passa la spunga, spruzza il vetril!

Credo sia il momento che impegni il mio tempo con qualcosa di più costruttivo, come andare a comperare il nuovo asse per il water che non è cosa semplice, sono tantissimi di tutte le forme, colori. Bisogna andare con un bel calco di quello che si a casa e sperare che la fortuna ti assista e tu riesca ad aggiudicarti una seduta confortevole ed identica alla ceramica posizionata nel proprio bagno.

Forse era meglio scegliere la busta tre….

43728808

ps: la busta di venerdì comunque era la busta 1, la busta che valeva la pena aprire, nonostante la tremarella alle gambe, le mani sudate e il cuore a mille…. questa volta conteneva un biglietto per sola andata per la vita!

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: