Day By Day Italia

E sul Brasile di che colore sarà il cielo?

Il mondiale di calcio “Brasile 2014” è partito, la febbre da sfida, come l’afa, sale e sta sera tocca a “noi”, perché quanto gioca la nazionale è come se quel sudore fosse anche il nostro. Ci trasformiamo inevitabilmente tutti nel CT di turno, la panchina ha un naturale prolungamento in chi guarda la partita, le strategie si snocciolano come pop-corn al cinema e ci infervoriamo come pochi quando quel dannato arbitro non vede ciò che una nazione intera ha ben chiaro in testa!

Quindi sale la tensione e cominciano i riti scaramantici, ci si organizza per arrivare belli carichi al fischio d’inizio, che sarà a notte fonda qui, mezzanotte e tutti in campo. Classico pizza, birra e tifo da stadio, anche se questo sta a km di distanza, immerso in una tinozza di caldo appiccicoso, che i nostri 35° qui paiono aria gelida la, dove l’erba è marrone e sono costretti a dargli una mano di vernice; la, dove giocatori, quelli veri, dovranno correre e segnare, perché non possono permettersi di giocare bene, quello non fa prendere punti..

Io non sono una tifosa, ma quando è ora della maglia azzurra è come se l’ultra che sta in me venisse fuori tutto insieme e quindi, maglietta d’ordinanza e tanta voglia di fare casino, obbligando tutti a questa lunga notte estiva. Saremo prima a cena in pizzeria e poi si spera nel solito pub con un buon posto a favore di tv, se no ci resta la piazza, quella grande, quella del Duomo con la sua Madonnina la in alto!

Ricordo con gioia il mondiale 2006, non solo per la vincita finale ma per le serate in compagnia, in giardino, televisore ancora col tubo catodico, sistemato alla meglio, griglia d’ordinanza carica di ciccia, bibite e birra a fiumi e gli amici di sempre. I nostri riti, con chi doveva arrivare più tardi perché alla prima era andata bene così, sedie assegnate in base alle vincite… E poi i rigori, ognuno ha tirato quel calcio almeno una volta, a chiuso gli occhi sperando che entrasse e poi GOALLLLLLL!!! Ricordo la vicina sconvolta dal casino che riuscivamo a fare, ricordo la famiglia che abitava sopra, anche loro con i loro riti e i loro amici, poi la festa che ci ha uniti tutti!

Ricordo il commentatore di turno che urlava: “Andiamo a Berlino a prenderci la coppa!”. E poi dopo Italia-Francia capitan Cannavaro che alzava la coppa al cielo e quel cielo sopra Berlino era azzurro!! “Alza la coppa Capitano, alzala bene”

Dopo quel mondiale ne “abbiamo” giocati altri due, ma non c’era la stessa magia, la stessa attesa di quelli che li hanno preceduti. Ed è un peccato, perché sono ricordi che conservo con tanto amore.

Quest anno non so come andrà, ma sono certa che almeno sta sera il cielo sopra Milano sarà azzurro ai miei occhi!

Per giustizia artistico-letterale vi rimando a leggere questo pezzo che ha scritto Gramelli sulla stampa, lui si che sa rendere l’idea (Italia – Germania).

 

10414501_10204417588824964_7861119133257416151_n

Italia-Inghilterra. (ok ok, gli altri sono più bravi a stare in fila per due)

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    higuchi
    15/06/2014 at 12:09 AM

    I mondiali del 2006 me li ricordo anche io. Nel cortile della tua vecchia casa ^_^ che nostalgia…

    • Reply
      Sa
      15/06/2014 at 2:56 AM

      E faceva caldo! Sta sera si sarebbe stati alla grande in giro peccato che non avevo ne una felpa ne un giubbino! Solo maglietta e ombrello… Argh

  • Reply
    TADS
    20/06/2014 at 10:25 AM

    ricordo molto bene anche i mondiali dell’82, la partita storica di Mexico ’70, allora avevo 13 anni, quel 4 a 3 è rimasto nel cuore di tutti, la Nazionale ci unisce, ci Italianizza, ci accomuna… peccato i mondiali cadano solo ogni quattro anni.

    TADS

    • Reply
      Sa
      20/06/2014 at 10:28 AM

      Io nel 70 non ero ancora nata e nell’82 avevo 5 anni, troppo piccola per ricordare sopratutto quando si vive in una casa dove il calcio non è mai stato una passione fin tanto che il nonno (tifoso dell’atalanta) non è venuto a vivere con noi!
      I ricordi sono più recenti, ma comunque belli anche se si parla di un gioco! Sta sera la guarderò con papà e non ci gli amici: sarà un’emozione comunque!

      Grazie per i tuoi ricordi!

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: