Amsterdam Europa In Pillole Olanda

Amsterdam in pillole

Oggi sono due anni esatti dalla mia prima volta ad Amsterdam, così ho deciso di regalarvi il post “in pillole” che tiene però conto di entrambe le esperienze. Ricordo che qui e qui trovate i due post “lunghi”.

Dove ho alloggiato:

  • Appartamento nei pressi della stazione, trovato grazie a  Short Stay Reservation
  • Tulipana Residence: scelto su booking in pieno centro, trattasi di un appartamento con tre camere, terrazza sui tetti, bagno e cucina in comune. Astenersi pigri, ci sono 4 rampe di scale ripidissime!

Dove ho mangiato:

  • Patatine nei chioschi sparsi un po’ ovunque, deliziose
  • Pancakes Amsterdam: è una catena di “caffetterie”, dove si possono gustare dei favolosi pancake, ma non alla moda americana, ma a quella olandese…
  • Haesje Claes Restaurant: ristorante di cucina tipica olandese, non proprio a buon mercato, ma ha un menu per celiaci.

Cosa non perdere:

  • La casa di Anna Frank: andate verso la chiusura, c’è meno gente e potete godervela in santa pace, per me è stato molto commovente e forte.
  • Il tour dei canali: io ho usato questa compagnia Canal

Gite Fuori Porta:

  • Zaanse Schans: si raggiunge con un treno locale direzione Uitgeest e si scende a Koog-Zaandijk e, in 20 minuti, si arriva a destinazione, da li a piedi per circa un km, trovate piantine ed indicazioni ad indicarvi la strada.
  • Utrecht: treno locale dalla stazione centrale di Amsterdam.
  • Castello De Haar: treno fino ad Utrecht, secondo treno direzione Sprinter e poi bus 111 che ferma a pochi metri dall’ingresso del castello.
  • Waterland: regione pressi di Amsterdam, una rete di piccoli villaggi molto suggestivi. Ci si sposta con un bus  EBS. Il biglietto si acquista alla stazione centrale di Amserdam, ma dal lato opposto a quello che si affaccia sul centro. Percorre tutta la stazione sulla destra trovate l’ufficio per fare il ticket (10 euro) e appena usciti i bus rossi! Forniscono una cartina dove sono indicati i numeri dei bus da usare e cosa vedere nelle varie località.

Anche questa volta non ho più i dettagli dei costi… ma sappiate che la mia filosofia è sempre per il low cost, anche se Amsterdam non è proprio una città a buon mercato, ma con attenzione e street food il portafoglio ringrazia.

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply
    Roberta
    02/03/2017 at 7:16 PM

    Bella Amsterdam! Eh ce ne sono di scale da fare nelle case. Anche il mio alloggio era al quarto piano di una strettissima rampa di scale 😀

    • Reply
      Sa
      02/03/2017 at 7:18 PM

      Ci siamo chiesti se forse poteva essere utile una corda, non ti dico la salita con le valige, sudo al solo pensiero… Città splendida veramente, così come i dintorni!

  • Reply
    Andrea
    03/03/2017 at 9:13 AM

    Amsterdam è una meta che mi piacerebbe visitare. Ce l’ho in lista da anni… forse decenni ma non capita mai il momento giusto 😛
    Sarà il caso di rimediare!

    • Reply
      Sa
      03/03/2017 at 9:22 AM

      Davvero una bella città anche a misura di bambini, ci sono molte attività adatte alla famiglia. Hai un po’ di mete da recuperare mi sa! Io come ho scritto anche in altri commenti vorrei andare per pedalare un po’ nelle campagne circostanti

  • Reply
    Lisbona in pillole – PasSaPorto e Colori
    07/03/2017 at 2:39 PM

    […] Questa volta pur essendo un “in pillole” non troverete i costi, non ho tenuto la contabilità purtroppo, ma avete la sezione “Gite fuori porta”, già inaugurato con Amsterdam. […]

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: