Europa Food Inghilterra Irlanda Londra Ricette

Londra e… il Cibo

Si sa che a Londra per mangiare si trova di tutto dalla cucina italiana e quella peruviana, passando per quella giapponese e via dicendo, ma la cucina inglese è quello che è. La mia prima volta a Londra, così come la seconda e la terza, è stata impegnativa, ma ero più giovane e ancora non osavo andare oltre agli spaghetti + cotoletta, quindi fui vittima di una dieta forzata, che mi portò a odiare le abitudini culinarie inglesi. Il primo che mi nomina un “Lunch Box” potrebbe essere oggetto di torture indicibili!

Ma le cose cambiano e il tempo passa, dribblando pacchetti di patatine all’aceto, improbabili panini a base di burro con salame fucsia, ho trovato alcuni piatti degni di essere ricordati.

Prima di tutto la “english breakfast” con sui backed beans, le uova e il bacon, impegnativa si, ma deliziosa, servita con pane tostato, pomodoro e funghi grigliati, annaffiando il tutto con succo d’arancia e tè nero. Certo puoi campare un paio di giorni senza che il tuo fegato si ribelli, ma vuoi mettere?

Sempre a proposito di colazione, l’ultima volta a Londra ho gustato delle ottime “scrambled eggs” adagiate su pane tostato e salmone affumicato, una goduria per gli occhi e per il palato!

IMG_0064_2Direi la versione “nobile” della classica colazione all’inglese di cui sopra. Questa è semplice da fare a casa: in una padella anti aderente, dove in precedenza avete sciolto una noce di burro (io ho messo un pochino d’olio, per restare leggeri) versate due uova sbattute alle quali avete aggiungo un cucchiaio di latte, sale e pepe (q.b.) e fate rassodare continuando a mischiare, nel frattempo fate tostare il pane da toast e togliete il salmone affumicato (possibilmente scozzese) dal frigorifero in modo che non sia troppo freddo. Quando le uova hanno una consistenza di “frittata girata male” sono pronte e potete adagiarle sul pane e servite con il salmone. Forse come colazione è un po’ troppo, ma come brunch è la morte sua!

Dopo le colazioni un capitolo a parte va speso per le “pies” salate, che altro non sono che torte salate con dei succulenti ripieni di carne o pesce.

La mia preferita è la “Fish londra-fish-piePie“, trattasi di un piatto povero a base si merluzzo, salmone  e a volte gamberi, il tutto ricoperto da purè di patate e gratinato in forno. Qui trovate la ricetta in italiano, mi pare abbastanza veritiera. Io non ho mai provato e rifarla, ma è da un po’ che voglio trovare delle cavie a cui sottoporla.

londra-cottege-pie

La seconda è la “Cottege Pie“, ammetto di aver scoperto come si chiama recentemente, perchè ero convinta che esistesse solo la “Shepherd Pie” che usa carne di agnello ed è di origine irlandese (vi lascio comunque la ricetta), la versione carnivora della Fish Pie, a Londra, nei pub la servono in mono porzioni o piccole terrine di coccio o racchiusa in un guscio di pasta frolla salata, assolutamente da assaggiare. Tra l’altro ho potuto provare non solo la versione con la carne tritata, ma anche con una sorta di spezzatino stufato. Comunque eccovi la ricetta, dire che è un ottimo piatto per una cena, può essere preparato in anticipo e gustato come unica pietanza!

Non mi soffermo sui dolci perchè vi parlerei di nuovo di Sticky Toffee Pudding e non entro nel merito del Fish & Chips che è veramente un classicone.

Forse parlare di cibi londinesi è riduttivo, ma per esigenze editoriali (questa è bella!!) ho dovuto circoscrivere il territorio di riferimento, ma sappiate che trovate prelibatezze in tutta l’Inghilterra, Scozia e isole comprese!

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Annalisa Chiappa
    13/03/2017 at 8:02 PM

    Boh….proverò
    Le volte che sono stata a Londra sono sempre andata da mc Donald 😶

    • Reply
      Sa
      13/03/2017 at 10:19 PM

      Ma come?? Sacrilegio!! No no, bisogna rimediare e sfatare il mito che a Londra si mangia male..
      Basta sapere dove andare e lasciarsi consigliare…

  • Reply
    L'OrsaNelCarro Travel Blog
    13/03/2017 at 9:19 PM

    E come la placo adesso sta fame? E non pronunciare bresaola che per “esigenze editoriali” non posso risponderti male hahah 😀 😀 : La dieta mette su una certa irascibilità 😛
    Il fishpie non l’ho mai provato dev’essere delizioso e come hai detto tu le scrambled eggs per un pasto al volo è la morte sua 😉 molto spesso infatti mi sollazzo con questo piatto!
    Vado a mangiare qualcosa…ti penserò 😉

    • Reply
      Sa
      13/03/2017 at 10:18 PM

      ok ok!! e ho anche cambiato orario per evitare inconvenienti, ma ho paura che i post sul cibo creino problemi a qualsiasi ora! Comunque la fish pie è davvero il top, soprattutto se gustata un qualche pub di periferia, dove le vecchiette bevono pinte di birra al posto del te delle 5.
      Comunque portiamo sempre rispetto per la bresaola ;-p

  • Reply
    Silvia - The Food Traveler
    14/03/2017 at 3:01 PM

    La mia primissima esperienza culinaria a Londra risale ormai a secoli fa, a casa della vecchietta che mi ospitava: mi ha accolta con un piatto di spaghetti bolliti nell’acqua fino a quando questa è evaporata completamente, conditi con ketchup, piselli bolliti, cipolle crude, formaggio fuso e se non ricordo male pure qualche pezzo di würstel. Ma poi come dici tu le cose cambiano e il tempo passa e da allora ho scoperto che ci sono tantissimi piatti buoni da morire. Il fish pie è uno dei miei preferiti.
    Buona giornata 🙂

    • Reply
      Sa
      14/03/2017 at 3:04 PM

      Io ricordo davvero con orrore il lunch box, coi quei “panini” tristi e rigorosamente al burro… La mia prima esperienza londinese, avevo 5 anni, mi riserbò una pasta alla marmellata… Orrore!!
      Grazie come sempre!!

  • Reply
    Barbara
    14/03/2017 at 7:48 PM

    No confermo a londra non si mangia male anche perchè ci sono un numero di ristoranti imprecisati e ce ne sono di buoni anche da poco budget. La carne è il top.
    Ma l’odore dei funghi alla mattina che per un anno mi ha perseguitata l’avevo quasi rimosso e invece arrivi tu e lo riporti alla memoria… blaaaaaa

    • Reply
      Sa
      14/03/2017 at 9:23 PM

      Ecco un’altra amica londinese!! Grazie per la tua testimonianza e la prossima volta mi piacerebbe “gustarla” in tua compagnia!

  • Reply
    Roberta
    24/03/2017 at 1:08 PM

    Da inglese, sarò di parte, ma non trovo tanto malvagia la nostra cucina. Come, giustamente dici tu, se si provano le pies e i dolci, c’è davvero da leccarsi i baffi 🙂
    Per non parlare della jacket potato!!

    • Reply
      Sa
      24/03/2017 at 1:15 PM

      Ciao Roberta!! Grazie per la tua testimonianza da “locale”, e soprattutto hai nominato un’altro piatto che adoro, ma che associo agli Stati Uniti, perchè è li che ne ho mangiate a vagonate!

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: