Las Vegas USA West Cost

Las Vegas: un non luogo che ti sa stregare

Las Vegas: la città del peccato per eccellenza, lo scenario perfetto per C.S.I., un parco di divertimento per adulti, insomma la città che sorge nel deserto dove ho visto più acqua che a Venezia!

Questa città è un “non luogo”, che puoi amare alla follia o odiare a dismisura, ma comunque non lascia indifferenti, ricordate solo che FA CALDO! A qualsiasi ora del giorno e della notte si soffoca, perchè il deserto del Nevada non è il Sahara, non ci sono escursioni termiche, si suda 24 ore su 24.

Dopo questa doverosa premessa proseguiamo, la città ha una parte nuova e una vecchia e si snoda lungo la Strip, questo vialone lunghissimo e larghissimo è un susseguirsi di hotel con annesso Casinò, su cui poggia l’economia di questa città, quindi il passatempo principale è passeggiare su e giù, entrando ed uscendo da un hotel all’altro, che qui equivale a fare un viaggio tra New York, Parigi, Venezia, l’Isola del Tesoro, l’Antica Roma e via dicendo…

Cosa si fa a Las Vegas?

Si gioca nei casinò, si va ai pool party, tra un attività e l’altra si mangia nei buffet degli hotel, dove con pochi dollari puoi mangiare quello che ti pare in quantità illimitate (credo che siano i precursori del “all you can eat”, in BBQ sauce).

Io a Las Vegas mi sono sempre divertita, anche senza fare nulla di particolare, ma solo scoprendo cose strane e posti incredibili, ho camminato tanto, ma a forza di frequentare la capitale del peccato, ho capito che ci sono delle simpatiche monorotaie che collegano gratis vari hotel (quelli della stessa proprietà), così da poter vivere al fresco (portatevi una felpa perchè negli hotel fa un freddo polare) la città.

Altro passatempo super gradito sono le montagne russe del New York New York e le attrazioni adrenaliniche sullo Stratosphere Tower, se hai perso un sacco di soldi questo è un buon modo per dimenticare, mentre se sei ubriaco forse è meglio astenersi.

E poi mentre passeggi per la Strip ti pare di sentire il buon vecchio Frank (Sinatra of course) che canta, o le ragazze del Flamingo ricoperte di piume e paiette che sgambettano sul palco, o ancora decappottabili ricolme di gangster in doppio petto, pronti a sparare e fare scorribande! Las Vegas è luci e ombre che vanno a braccetto lungo la “navata” di un’improbabile chapel dove ad attenderle all’altare ci sarà Elvis nel suo abito di scena…

Per me Las Vegas è

Un viaggio interminabile in macchina, sulle lunghe strade dritte, in pieno deserto ma, svoltato l’angolo ti appare così, nella luce del crepuscolo, mentre si illumina piano piano. Magia allo stato puro.

las vegas mgm

Tricks

  • in settimana le camere in hotel costano meno
  • non chiedete di unire i tavoli nei buffet perchè vanno in crisi
  • scarpe comode
  • non guardate le vecchiette che giocano, sono gelose dei loro trucchi
  • concedetevi almeno un pool party
  • giocate!!! E’ facile vincere a Las Vegas, perchè sanno che i soldi li spenderete tutti li
  • entrate in una Chapel e fatevi organizzare un matrimonio
  • non perdetevi lo spettacolo di luci in Downtown (Viva Vision Light Show)
  • lo spettacolo delle fontane del Bellagio

I Dintorni

Dopo i bagordi da “Una Notte da Leoni” e se non avete speso tutti i vostri soldi, da Las Vegas potete raggiungere comodamente queste località:

  • Death Valley: ricordate che se a Las Vegas avevate caldo qui sarà anche peggio. Solo i miei se la sono goduta con una temperatura accettabile perchè aveva piovuto la sera prima, ebbene si, abbiamo visto Las Vegas sotto al diluvio e vi assicuro che non è il massimo in una città che vede piovere una volta ogni 3/4 anni
  • Hoover Dam: immensa diga in mezzo al nulla!
  • Gran Canyon: credo che ci sia davvero poco da aggiungere a questo posto meraviglioso!!
  • Area 51: tanto lo so che qualcuno è super curioso.. Io non ci sono stata, per cui non so dirvi cosa ci sia o meno… Ma se vedete un alieno, fate un fischio!

 

las vegas ny

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Silvia Wanderlust
    15/03/2017 at 5:20 PM

    Bellissima! È una tappa obbligatoria della Western Coast!! Grazie per i tuoi preziosismi consigli, ne farò tesoro!! 😃

    • Reply
      Sa
      15/03/2017 at 5:21 PM

      Purtroppo non è una vista recente e non ho approfondito sulla mia esperienza se non come racconto… Chissà come sarà cambiata! L’ultima mia visita risale al 2005. Spero di tornare prima o poi….

      • Reply
        Silvia Wanderlust
        15/03/2017 at 5:23 PM

        Chissà, forse é cambiata o forse é rimasta la stesso…. la cosa importante è che resterà nei tuoi ricordi per sempre!! 😊

        • Reply
          Sa
          15/03/2017 at 5:24 PM

          su questo non c’è alcun dubbio, soprattutto le aragoste del Cesar Palace! ;-P

  • Reply
    Andrea
    27/03/2017 at 9:19 AM

    Ecco, Las Vegas proprio non mi attira… eppure ero un fan accanito di CSI!! 🙂
    Forse è solo una questione di gusti personali… devo dire che anche NY non mi attirava affatto ma quando poi mi ci sono ritrovato (toccata e fuga per lavoro) è stata una rivelazione!
    Chissà, magari cambierò idea anche su Sin City!

    • Reply
      Sa
      27/03/2017 at 12:10 PM

      Come ho scritto Las Vegas la sia ama o la si odia, ma bisogna andarci per capirlo. Sicuramente è una meta particolare, fatta di luci e ombre, una città che brilla in superficie e nasconde lo sporco sotto i tappeti..

  • Reply
    Da Guilin a Yangshuo: lungo il Fiume Li – PasSaPorto e Colori
    02/04/2017 at 3:58 PM

    […] e canali, il tutto ben illuminato grazie a un milione e forse più luci al neon!! Neppure a Las Vegas ne ho viste così […]

  • Reply
    Guglielmo
    28/06/2017 at 12:02 AM

    E’ il mio sogno…umile e bella descrizione, la tua! 🙂

    • Reply
      Sandra
      28/06/2017 at 7:06 AM

      È un posto davvero incredibile!!

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: