Bergamo Europa Foto Post Italia Lombardia

Bergamo Alta… una foto dopo l’altra

Bergamo è una città che adoro e dove mi sento a casa, complice il fatto che ho trascorso in questa perte di Lombardia le mie vacanze infantili e la gita a Bergamo Alta (città Alta per i bergamaschi) era un momento che aspettavo sempre con tanta trepidazione, perchè prevedeva pranzo in trattoria, sotto un’ombrosa pergola e poi il gelato in piazza e poi saltavo tra le righe della meridiana…

Insomma una giornata sempre interessante!

Complice la nomina delle Mura Venete patrimonio Unesco, ho deciso di tornare a fare un giro tra le strade acciottolate della città alta.

Essendo un giorno infrasettimanale sono potuta salire con la macchina dal Sentierone e parcheggiare a pochi passi dal Museo di Civico di Scienze Naturali e da li, passando sotto la torre dell’orologio mi sono ritrovata nella città vecchia.

Se no potete salire la funicolare che parte da Viale Vittorio Emanuele II e arriva a sud della città alta (percorso inverso da quello proposto) o coi bus.

Il mio itinerario alla scoperta di Bergamo

Bergamo-angoli

Passeggiate con calma e sbirciate tra i portoni semi aperti, potreste ritrovarvi in un vecchio chiostro ancora in fase di ristrutturazione, come il Chiostro del Carmine, che in questo momento ospita degli spettacoli teatrali.

Bergamo-polenta-osei

Anche i negozi lungo la via che percorre la città alta da nord a sud, sono un piacere per gli occhi e se avete tempo e tanto bisogno di zucchero dovete assaggiare questo dolce che si chiama come il piatto tipo di Bergamo: “polenta e osej“.

Ma tra gelaterie, panetterie e vecchie botteghe non sapere come trattenervi dallo shopping sfrenato!

Bergamo-Alta

Circa a metà strada troverete Piazza Vecchia dove non saprete davvero da che parte guardare.

Qui c’è la concentrazione più alta di attrazioni storiche: la biblioteca (che vedete nella foto), la fontana, la Torre Civica con il suo campanone (potete salire per ammirare il panorama dal alto), la Meridiana.

Se poi vi spostate nella piazzetta appena dietro, troverete la parte religiosa della città, infatti qui sono raggruppate: la cappella del Colleoni, la Cattedrale di Sant Alessandro (patrono di Bergamo) e la Basilica di Santa Maria Maggiore (vi consiglio di entrare e ammirare gli intarsi sotto l’altare, sono stupendi).

Bergamo-lavatoio

Ma il bello di Bergamo è che anche un semplice lavatoio, in un piccolo giardino, stretto tra le musa, sia un luogo curioso e di pace dove rilassarsi un po’ prima dell’ultima fatica!

Bergamo-rocca

Non c’è visita a Bergamo che non preveda una sgambata fino alla Rocca e al suo museo a cielo aperto, qui carriarmati e cannoni vi daranno il benvenuto, tra oleandri fioriti e una vista mozzafiato sulla pianura Padana, nei giorni limpidi si vede il Duomo!

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Silvia Demick
    13/07/2017 at 11:53 AM

    Ci sono stata in gita alle medie e non ricordo praticamente nulla! Avrei dovuto tornarci un paio di settimane fa ma è stato tutto rimandato a data da definire. Se riesco a organizzare non mi perderò di sicuro quei dolci 🙂

    • Reply
      Sandra
      13/07/2017 at 11:57 AM

      E se hai bisogno di altre info non esitare! Io la trovo una città molto interessante e se hai tempo soffermati anche nella sua parte bassa

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: