Europa IrishTeaTime Irlanda

Tutti pazzi per Halloween: tra zucche e ragni pelosi

Se pensate che Halloween sia sinonimo di Stati Uniti, vi sbagliate di grosso infatti è l’Irlanda che ha dato i natali a questa festa, qui sono letteralmente in subbuglio per festeggiare al meglio questo evento.

Ma andiamo con ordine.

Halloween: le origini.

La festa che ha dato origine ad Halloween è Samhain, che in antico irlandese significa più o meno “fine dell’estate” e corrispondeva al capodanno celtico.

Solo nel ‘800 questa festa a attraversato l’oceano per approdare negli Stati Uniti.

La credenza narra che nella notte tra il 31 ottobre e 1° novembre il mondo dei vivi e quello dei morti siano molto più vicini perchè il velo che li separa si assottiglia…

Per tenere lontani gli spiriti si accendevano falò e si festeggiava, con balli e canti, l’anno appena finito.

Inoltre, in Irlanda, si diffuse l’usanza di accendere torce da lasciare fuori dalle porte insieme a latte e cibo per le anime erranti, così che potessero saziarsi senza fare scherzi ai viventi.

Le zucche che conosciamo non fanno parte della tradizione originale, infatti quelle sono state importate dagli Stati Uniti, creando così un bel miscuglio di usanze che hanno viaggiato in la e in qua attraverso l’oceano atlantico.

Quello che vi ho racconto è un’estrema sintesi delle origini e dell’evoluzione di questa festa, ma se avete voglia di approfondire potete leggere qui.

Halloween: qui e ora

Dopo aver stabilito che questa festa non è un'”americanata“, ma ha origini in questa terra già magica di suo, parliamo di come la festeggiano oggi.

Bhe, facendo un sacco di musica e festa, rigorosamente mascherati!!

I negozi sono stracolmi di vestiti, parrucche e grosse zucche di plastica che verranno usate come secchielli per recuperare i dolci di casa in casa.

Inoltre gli addobbi alle finestre si sprecano, spuntano teschi ammiccanti come funghi (velenosi), ragni giganti penzolano un po’ ovunque e non si leggono che eventi a tema.

Nella mia scuola abbiamo in programma, nell’ordine:

  • gara di intaglio zucche
  • pranzo raccapricciante di Halloween
  • corsa tra le zucche
  • gita al castello spettrale

e mancano ancora due settimane all’evento!

Io non vedo l’ora di partecipare a questo delirio collettivo, mi piacerebbe molto vedere la parata a Dublino, ma non so se riuscirò per via dei mezzi che di notte non arrivano fin qui a Bray.

Inoltre sono curiosa di provare la “Halloween experience” di cui Sandra continua a parlare, credo che ci sarà una cena speciale e non so che altre diavolerie si inventerà.

Sicuramente vi racconterò com’è andata, per ora restate con me in attesa e intagliate zucche

Se invece volte partecipare, beh, basta prendere un volo per Dublino e godervi la festa, inoltre vi ricordo che un’altra città dove si attende questa festa con trepidazione è LondonDerry, provare per credere!

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: