Ci sono sere, come quella di oggi, dove maledico il giorno in cui ho deciso di andare a vivere da sola, non che abbia proprio deciso, ma tant’è, ci sono sere in cui vorrei arrivare a casa e trovare la tavola pronta, la cena nel piatto, la casa pulita e calda. Invece cosa ti trovo dietro la porta? Buio, freddo, la ciotola della colazione da sistemare, un casino indescrivibile che non so da dove sia uscito, e tocca, nell’ordine: stendere (i panni ancora grondanti usciti fradici fradici dalla lavatrice in fase di sostituzione), svuotare la lavastoviglie (io adoro la mia lavastoviglie, ma odio svuotarla, perchè tocca sistemare tutto qui e la al posto giusto), sistemare la spazzatura per evitare di perdere il turno (lunedì umido, martedì l’indifferenziata, mercoledì il vetro, giovedì la carta o la plastica seconda della settimana, quindi tocca stare molto attenti e si finisce il venerdì con l’umido due), preparare la cena e il pranzo di domani…. No, ma è bello vivere soli, talmente bello che quasi torno dai miei!

So che potrei piantare tutto qui, aprire una scatoletta di tonno e mangiare davanti alla tv, ma mi deprime forse di più che dovermi rimboccare le maniche e dare un volto umano alla casa… così, faccio un bel respiro e parte il momento “arrivo a casa e faccio finta che ci sia qualcuno ad aspettarmi”. Sistemo, spignatto, preparo la tavola (si, apparecchio per uno, ma vuoi mettere che classe?), un po’ di musica e poi il cattivo umore passa, arriva un messaggio, una sbirciatina alla pagina di Facebook e tutto riprende una dimensione più umana e la pace della mia casina mi rassicura.

Ok, forse non è il massimo vivere da soli, ma tutto sommato non è neppure tanto male: quando non hai voglia di parlare non c’è nessuno che ti tempesta di domande, quando non hai voglia di ridere, non devi farlo per forza perchè intanto nessuno è li a guardarti, quando non hai voglia di fare il brillante puoi infilarti il pigiama e spiaggiarti sul divano nella tua bruttezza post giornata-di-lavoro-schifosa.

Vivere soli è bello, ma non in quelle sere come questa quando hai voglia solo di avere gente per casa che fa casino e ti distrae da tutti i malumori della giornata… e magari ti prepara il pranzo per l’indomani!

ob_0d73b0_8381205072-c1c5d4132e-b

 

Potrebbe interessarti anche

2 commento

Fabio 08/10/2013 - 11:24

Mi sono sempre chiesto se vivessi da solo cosa farei, soprattutto per il mangiare. Cioè, so cucinare un po’ di tutto e non avrei problemi di sopravvivevenza ma non so se alla fine mi limiterei alla scatoletta di tonno, perché la tentazione c’è sempre. Insomma pro e contro del vivere da soli 🙂

Reply
Sa 10/10/2013 - 07:49

Fabio è sempre una questione di pro e contro, ma io aggiungo che mi apparecchio la tavola pure per far colazione. Ok, forse sono pure un po’ malata di mente!

Reply

Hai voglia di dire la tua? Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: