Bagaglio: la top 5 dei travel blogger!

by Sandra

Ricordate il mio post sui “TOP 5 per il bagaglio” che non lascerei a casa neppure se partissi per la Luna?

Bhe, grazie all’autrice di The Food Traveler, questa lista ha riscosso un certo interesse, infatti grazie ad un piccolo gioco, Silvia è riuscita a coinvolgere altri travel blogger a svelarci cosa non può mancare nel loro bagaglio.

Abbiamo letto cose molto interessanti e curiose, che ci hanno anche permesso di conoscere un pochino di più chi sta dietro ad uno schermo, perchè fare la valigia, l’abbiamo già detto, è un’arte!

Ognuno, anche inconsciamente, in valigia mette un pezzo di se, per il piacere di averlo accanto anche a chilometri da casa, oppure per scaramanzia, insomma i nostri amici hanno dato degli spunti interessanti.

Io e Silvia abbiamo pensato di farne una piccola TOP5 scegliendo i 5 oggetti che più ci hanno colpito, incuriosito, o che abbiamo pensato “accidenti, geniale!“.

Troverete lo stesso articolo su entrambi i nostri blog così da raggiungere tutti voi!

Premessa non è una classifica in ordine di importanza, non è una gara questa.

Siete pronti a sbirciare nelle valigie dei Travel Blogger?

#I taccuini di llaria (scelta da Silvia)

Ilaria è l’anima del blog “Viaggio con la Fotografia” e in un commento sul blog di Silvia aveva scritto che non partirebbe mai senza taccuini: “per scrivere pensieri e nomi delle cose visitate, altrimenti non ricordo nulla”. Era una cosa che avevo sostituito con gli appunti sul blocco note del cellulare ma ora penso di tornare al vecchio quaderno, prendendo spunto da Ilaria.

travel blogger
by Ian Schneider

#Il cordino per stendere di Sandra (scelto da Silvia)

Sandra (che sarei io) muove i fili di questo blog e per il suo cordino da stendere scrive: “tornando un momento all’angolo della “brava massaia” nella mia valigia/zaino troverete sempre un cordino (uso una stringa da scarponi) che viene utile per: stendere i famosi panni, legare lo zaino o la valigia strabordanti, chiudere il sacco della roba sporca che ha deciso di prendere vita e sostituire una stringa rotta o la cordicella dello zaino.

travel blogger
by Igor Ovsyannykov

#La crema Prep di Martina e Gabriele (scelto da Sandra)

Questa coppia di mangiatori seriali è il cuore e lo stomaco di Spignattando, seguiteli, che ne voi ne il vostro stomaco, ve ne pentirete. Abbiamo scelto la loro crema magica di cui scrivono: “Noi la chiamiamo crema magica. Mani screpolate? C’è la Prep. Punture di insetti? C’è sempre la Prep. Arrossamenti strani della pelle? C’è ancora la Prep”. Non so voi ma io l’ho già messa in valigia!

Bagaglio

#Le scarpe di scorta di Silvia (scelto da Sandra)

Silvia è colei che scrive e gestisce The Food Traveler, ma è anche l’anima del successo di questa “classifica” che ci ha permesso appunto di sbirciare nelle valigie dei travel blogger. Io non ho potuto che scegliere le sue scarpe di scorta, sarà che dove mi trovo ora farebbero sicuramente comodo, ecco il perche non mancano mai nel suo bagaglio: “Più che per vanità, per comodità. Se cammino per ore, dopo chilometri in pianura, in salita e in discesa, il giorno successivo ho bisogno di mettere un paio di scarpe diverse, perché me lo chiedono i piedi. Mi è capitato di tornare in albergo la sera con le vesciche sui talloni: cambiando scarpe si evita di infliggere altra sofferenza ai punti doloranti. In linea di massima non porto mai scarpe a punta o troppo scollate – ma come disse il mio ex boss in occasione di uno dei nostri viaggi di lavoro, io sono una contadina, mica porto i tacchi – e prediligo sempre scarpe comode. E poi potrebbe sempre piovere, o la suola potrebbe scollarsi, o potrebbe succedermi di infilare il piede nella cacca di un cane, quindi lo spazio tolto ad altre cose per portare un paio di scarpe di scorta è sempre un buon investimento.

Bagaglio

#L’ombrello di Simone (scelto da entrambe)

Perchè abbiamo scelto l’ombrello di Simone (seguite i suoi viaggi su Il Blog dei Miei Viaggi)? Non tanto per l’oggetto in se ma per il motivo per cui lo porta in valigia, questo travel blogger infatti scrive: “Noto che è un accessorio molto presente nei bagagli dei viaggiatori. La stessa Serena che mi ha nominato ci ha dedicato una buona parte del proprio post. Ricordo di averlo portato anche in occasione del mio viaggio in Egitto dove non pioveva da quasi 10 anni! E’ una forma di scaramanzia che serve ad esorcizzare, per quanto possibile, il rischio di pioggia. Certo, se si va in Irlanda o si fa una settimana in montagna vi sono molte più possibilità di doverlo aprire durante le proprie vacanze.

Bagaglio

Ognuna delle loro TOP5 è comunque molto interessante, per tanto passate a fare un giretto, e se qualcun altro ha piacere di condividere con noi la sua, siamo qui!!!

Potrebbe interessarti anche

8 commento

Silvia Demick 08/11/2017 - 14:57

Sandra, ancora complimenti per l’idea e per avermi permesso di “rubartela” un po’! Ma trovo che sia sempre bello quando si può collaborare in questo modo, soprattutto perché così si ha la possibilità di conoscere persone come te ❤️

Reply
Sandra 08/11/2017 - 14:59

Silvia! Per me è un piacere e un’onore aver “collaborato” con te e spero che ci saranno altre occasioni! Anch’io sono davvero contenta di averti incontrata ❤️

Reply
francesca 09/03/2018 - 11:30

Ma lo sai che io invece l’ombrello non lo porto mai, anche quando vado in posti in cui pioverà di sicuro? Al contrario di Simone, portare l’ombrello per me significa a “chiamare” la pioggia, per cui lo lascio sempre a casa. XD

Reply
Sandra 10/03/2018 - 15:19

piccole manie!! Però cosa non lasceresti mai a casa?! sono curiosa!

Reply
eleonora 09/03/2018 - 18:09

che bello questo articolo 🙂 ti volevo chiedere inoltre se hai mai scritto qualche articolo riguardante il blog in generale 🙂

Reply
Sandra 10/03/2018 - 15:25

Grazie!! Non ho mai scritto nulla in termini di blog, se non le mie disavventure in questo mondo che trovi nella categoria: vita da blogger! Perchè?

Reply
Sofia 11/03/2018 - 05:53

Pensavo all’ombrello. Non ne ho mai uno con me. Nemmeno a casa. Questo la dice lunga sulla mia organizzazione contro le intemperie.

Reply
Sandra 11/03/2018 - 19:14

Ah ah! L’ombrello è sempre un oggetto discusso!

Reply

Hai voglia di dire la tua? Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: