Il treno del Foliage e Santa Maria Maggiore

by Sandra

Domenica scorsa complice il bel tempo e le temperature miti, ho deciso di andare alla festa di “FUORI DI ZUCCA” a Santa Maria Maggiore con Sarah, in realtà volevamo arrivarci da Locarno con il “treno del Foliage”, ma visto il grande afflusso ho cambiato i miei piani.

Santa Maria Maggiore è conosciuta come la capitale degli Spazzacamini, infatti ogni anno tra fine agosto e i primi di settembre, si radunano tutti qui, arrivano da tutte le parti del mondo!

Deve essere davvero una cosa bellissima da vedere, magari il prossimo anno rimedieremo a questa lacuna, ma veniamo a noi.

Il treno del foliage

Santa Maria Maggiore e Fuori di Zucca

Arrivate di buon mattino abbiamo trovato parcheggio fuori dal centro, ma comunque in pochi minuti, con un bella passeggiata nel verde si arriva nel cuore del borgo. 

La caratteristica di questa festa è che ci sono zucche dappertutto! Un paradiso di arancione e forme strane, mentre si possono assaggiare prodotti a base di zucca sia nei bar che nei ristoranti (prenotate con anticipo, se no restate a digiuno come noi), ci sono alcune bancarelle di produttori locali e, se amate polenta e gorgonzola, potete mangiarla in piazza.

Insomma ci sono tutti gli ingredienti per una bella giornata.

Noi abbiamo assaggiato una tortina con composta di zucca, davvero buona e poi abbiamo adocchiato due ristorantini niente male, ma erano pieni alle 11 del mattino.

Qualche foto, una sbirciatina al museo degli spazzacamini e demoralizzate per il succulento pranzo perso, abbiamo decisi di tentate di prendere il famoso “treno del foliage“.

Il treno del foliage: da Locarno a Domodossola

Costo del biglietto e informazioni

Il treno del foiage copre la tratta (andata e ritorno) Locarno-Domodossola, passando così il confine italo/svizzero e attraversando uno scenario naturalistico davvero molto interessante.

Il percorso completo dura due ore (4 in totale) e i treni sono circa uno all’ora, ma attenzione perché non tutti i treni sono panoramici, alcuni sono normali (e costano anche molto meno).

Il biglietto, compresa la prenotazione, necessaria sui treni panoramici (non è possibile viaggiare in piedi) costa a partire da 33 euro a cui bisogna aggiungere il costo della prenotazione (obbligatoria se partite da Domodossola), insomma non è proprio a buon mercato, ma vi spiego come ovviare a questa cosa.

Nello stesso biglietto potete inserire una sosta per tratta, scegliendo tra i tanti paesi dove il treno si ferma, uno di questi è proprio Santa Maria Maggiore.

Il percorso si snoda tra gole strette e profonde e vallate più ampie e soleggiate: con dei colori che lasciano davvero senza fiato.

Il treno del foliage

Qualche trucchetto per risparmiare sul treno del foliage

Il prezzo come abbiamo detto non è proprio uno scherzo, ma c’è un modo per risparmiare e ora vi spiego come viaggiare low cost sul “treno del foliage”.

Prima cosa non partire da un capolinea (Domodossola o Locarno che sia), ma scegliere una località intermedia come Santa Maria Maggiore, andate in stazione e aspettate il primo treno.

Il capotreno scenderà per far salire chi ha la prenotazione, poi toccherà a voi, andare presto perché qualche buco libero c’è sempre. 

Potete anche salire, ma prendete posto solo dove non vedete il talloncino della prenotazione, pagate quando passa il capotreno. Costo? 20 euro andata e ritorno!

Direi assolutamente fattibile, l’unico rischio è quello che il treno sia pieno e vi tocchi aspettare quello non panoramico (più grande e con posti in piedi) oppure quello dopo.

Noi siamo state fortunatissimi, abbiamo preso il primo treno (quello del mezzogiorno) e siamo rientrate con quello delle 14:50 da Locarno.

Una sosta di un’ora e mezza è stata più che sufficiente per fare 4 passi e vedere il centro, ma anche il lago.

Il treno del foliage

Gruppi, famiglie e weekend

A voi consiglio di consultare il sito, perché ci sono dei pacchetti ad hoc, così come per i weekend, insomma c’è davvero di che sbizzarrirsi!

Quindi ricapitolando: se siate un numero piccolo e volete risparmiare, andate in uno dei paesi lungo la tratta e godetevi il viaggio.

Il treno del foliage

Potrebbe interessarti anche

12 commento

Nicoletta 30/10/2018 - 13:17

È un po’ che voglio fare il treno del foliage.. ma ad ogni autunno mi dimentico! Devo appuntarmelo per l’anno prossimo assolutamente!

Reply
Sandra 30/10/2018 - 13:19

Secondo me sei ancora in tempo, infatti i colori non erano ancora al pieno del loro splendore, vero è che in questi giorni il tempo non è proprio dei migliori..

Reply
Zucchero Farina in viaggio 02/11/2018 - 23:31

Il treno del Foliage lo avevo adfocvhiato anch’io ma per quest’anno è rimandato, si fa fatica ad incastrare tutto. Mi incuriosisce molto la festa degli spazzacamini! Che fascino questa figura nel cartone di mary poppins quando ero bambina

Reply
Sandra 03/11/2018 - 14:36

La memoria corre sempre a Mary!!

Reply
Silvia - Appunti in Valigia 03/11/2018 - 07:55

Sai che il vigezzina centovalli lo voglio prendere da un sacco di tempo ma poi tra una cosa e l’altra non l’ho mai fatto. Assolutamente da provare!

Reply
Sandra 03/11/2018 - 14:38

Confermo: da provare! E come te pure io avevo questa cosa in testa da un po’

Reply
ingirovagandomum 03/11/2018 - 14:33

Ho sentito molto parlare di questo treno panoramico, delle mie amiche hanno fatto il ritorno in battello e mi hanno detto che merita. Me lo segno per un futuro giro: adoro i treni panoramici e la zona di Domodossola e la Svizzera abbondano.

Reply
Sandra 03/11/2018 - 14:38

Si può fare anche per i mercatini di Natale e credo che ora come colori sia pure meglio!

Reply
Marina 20/11/2018 - 00:51

Adoro i viaggi lenti in treno su percorsi alternativi a quelli dei pendolari.
Questo del foliage mi mancava, lo metto in agenda per il prossimo anno.
Grazie per avermelo fatto scoprire ^_^

Reply
Sandra 20/11/2018 - 11:29

Sono contenta che ti abbia colpito questo post, il viaggio è davvero molto carino… da fare assolutamente!

Reply
Federica 23/12/2018 - 02:49

Sandra sei venuta dalle mie parti senza dirmelo!?!?
Va beh, io sono milanese ma la Valle Vigezzo è la mia seconda casa da prima che nascessi!
A settembre organizzati per gli Spazzacamini perché è una festa davvero unica e loro sono meravigliosi.
E poi è davvero incredibile che un borgo così piccolo accolga da anni gente proveniente da tutto il mondo…
Un consiglio però: niente vestiti chiari per l’occasione perché si divertono a sporcare tutti di fuliggine 😜

Reply
Sandra 23/12/2018 - 09:01

Ma dai?! Non lo sapevo!! Sono anni che voglio vedere la festa degli spazzacamini, che sia l’anno buono!
La prossima volta ti avviso eccome. Sono posti davvero incredibili

Reply

Hai voglia di dire la tua? Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: