Ring of Kerry: un must irlandese da non perdere

by Sandra

Il Kerry è sicuramente una delle regioni più conosciute e apprezzate dai turisti, una delle mete prese d’assalto quando si decide di vistare l’Irlanda.

Quindi è facile imbattersi in orde di bus stracolmi di turisti e lunghe code per scattare qualche foto, ma ne vale assolutamente la pena, in particolar modo affrontare il famigerato “Ring of Kerry“.

valentia island

Ring of Kerry

Il ring of Kerry non è altro che la strada che percorre, in un circuito ad anello, la penisola di Iveragh, infatti per 170 km circa si percorre tutto il perimetro scorgendo, ad ogni curva paesaggi mozzafiato.

Le guide solitamente dicono che ci vogliono 3 giorni per godere a pieno di questo posto, ma posso assicurarvi che una giornata è più che sufficiente per poter godere di ogni scorcio, spiaggia o paesino dalle case colorate.

Itinerario: quattro tappe da non perdere

I miei “must have” sono:

  • Killorglin: meglio conosciuta come la città del caprone, cioè il Re Puck. Ogni anno si tiene una grande festa in suo onore, si tratta di una festa goliardica e per tre giorni la città è governata dal Re Caprone appunto. Diciamo che con le feste “a tema” gli irlandesi ci sguazzano.
  • Rossbeigh Strand: spiaggia di sabbia bianca, lunghissima e battuta dal vento, dove prato e mare si incontrano. Vale sicuramente una sosta. Inoltre potete usare i bagni publici a disposizione.
  • Valentia Island: in particolare il suo faro, ma occhio, la strada per raggiungerlo vi darà del filo da torcere, perchè è stretta, ripidissima e a picco sul mare, decisamente per ottimi guidatori. Comunque tutta l’isola vale il viaggio. Consiglio spassionato se amate il pesce? Pranzate a Portmagee appena passato il ponte che collega l’isola alla terra ferma.
  • Skellig ring: da Portmagee prendete le indicazioni per lo skellig ring che vi porterà all’estremo ovest della penisola e fermateve assolutamente a vedere le Kerry Cliffs. Meno famose delle Cliff of Moher, ma decisamente da non perdere! L’ingresso costa 4 euro, ma il panorama vale il viaggio. Da qui infatti potrete vedere la famosa Skelling Michael dove è stato girato anche Star Wars.

I posti incantevoli dove fermarsi anche solo per una foto sono davvero tantissimi, i miei sono solo dei suggerimenti.

Consigli utili

Il posto migliore da usare come base per l’esplorazione è sicuramente Killarney.

C’è la possibilità di trovate ogni genere di sistemazione dal classico b&b all’ostello, in centro come fuori e si può fare anche un po’ di shopping tra le vie della cittadina.

Anche per cena avrete solo l’imbarazzo della scelta, ma ricordatevi di andare a cena presto.

Ma torniamo al nostro Ring Of Kerry, prima di tutto ricordatevi di seguire sempre la strada panoramica (segnalata in verde che si alterna alla Atlantic Wild Way), usare google mi porterà sulle strade meno panoramiche che tagliano la penisola, ma non è questo il nostro intento.

Seguite l’anello in senso antiorario, questo dovrebbe garantirvi un giro agevole senza dover sorpassare i bus coi turisti, inoltre essendo voi in macchina potrete arrivare dove loro non posso.

Su questo punto ci sono pareri contrastanti, ma per mia esperienza è la soluzione migliore.

Visto che in Irlanda prevedete il tempo atmosferico è praticamente impossibile, non state a preoccuparvi se alla partenza dovesse piovere, sono sicura che il tempo cambierà un po’ di volte dirante il 170 km del nostro Ring of Kerry, quindi partire senza pensieri.

Killarney

Se hai delle domande o curiosità sul Ring of Kerry non esitare, scrivimi! Qui o sui miei contatti social: Facebook ed Instagram

📍Per Pinterest

Potrebbe interessarti anche

Hai voglia di dire la tua? Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: