Un weekend a Dublino: a spasso per la baia

by Sandra

Un weekend a Dublino, non è fatto solo della sua capitale, colorata e chiassosa, che si allontana un po’ dall’idea dei prati verdi dove le pecorelle “ti fanno ciao”, quindi quando qualcuno approda qui si sente un po’ spaesato, ma tranquilli, ci penso io!

Infatti ho deciso di portarvi a scoprire tante piccole località molto irlandesi da raggiungere in poco meno di 40 minuti, costeggiando la bellissima baia dublinese. Siete pronti a scoprirle con me?

Prima tappa: Bray

Partiamo dalla località che più preferisco e che quindi vi stra -onsiglio per il vostro weekend a Dublino. E’ la cittadina dove è iniziata la mia avventura irlandese e per tanto eccoci qui.

Si arriva comodamente con 40 minuti di Dart dal centro di Dublino, i treni ci sono, nelle ore di punta, circa ogni 10 minuti, per poi diradarsi ogni 20 minuti, il prezzo del biglietto è di circa 3 euro a tratta, ma se usate la Leap Card potete risparmiare un pochino.

Arrivate alla stazione potete dirigervi subito verso la passeggiata: lunga, meravigliosa e super attrezzata. Vi ricorderà un po’ quei paesaggi liberty tipici delle coste britanniche, ma con un tocco molto irlandese: i pub lungo la strada e il verde del prato che fa da contrasto con il blu del mare.

Cosa fare a Bray?

E’ davvero piacevole passeggiare qui, fermarsi per prendere un caffè o gustare del ruspante fish and chips preso nei chioschi in zona.

Se siete invece più avventurosi potete decidere di salire sul Bray Head. La salita parte alla fine della passeggiata (lato sud, ma non potete sbagliarvi) e da li seguire il sentiero che, letteralmente arrampica fino in cima.

Io che non sono allenata e quindi che me al son presa con la calma per evitare di sputare un polmone, sono arrivata in cima in 30 minuti, la fatica viene ripagata alla grande, soprattutto se deciderete di proseguire fino a Greystones utilizzando il sentiero alto.

La vista della baia di Dublino è incredible ma senza nulla togliere a cosa si cela verso sud, quindi vale assolutamente il viaggio.

Fate attenzione perché c’è un passaggio un po’ complicato per scendere verso il paese, ma ripeto, se ci sono riuscita io, piò farcela chiunque!

Una volta arrivati a Greystones prendetevi un po’ di tempo per un buon pranzo e se siete stanchi, riprendete la DART, destinazione nord.

Se invece non siete stanchi potete tornare sempre lungo la scogliera, ma dal sentiero basso, anch’esso molto bello, ma decisamente più semplice.

Seconda tappa: Howth

Ora ci spostiamo a nord, esattamente dalla parte opposta di Bray, in questo weekend a Dublino lungo la baia non può certo mancare questa tappa.

Anche qui si arriva comodamente con la DART, infatti Howth è uno dei capolina a nord, quindi attenzione al treno che prendete!

Già la stazione con il suo pub vi conquisteranno, infatti la peculiarità di questa destinazione è come tradizione e turismo possano convivere in pace.

Cosa fare ad Howth?

Rispetto a Bray qui ci sono più attività da fare, prima tra tutte la camminata lungo la scogliera ma per evitare di guastarvi il panorama, vi suggerisco di prendere il bus 31 (davanti alla stazione) e farvi portare fino al capolinea in cima alla collina (top of the hill) e qui proseguire a piedi fino al parcheggio proprio sul culmine, da cui godrete di una vista spettacolare, che abbraccia anche qui la baia di Dublino.

Ci sono diversi sentieri che partono da qui, io consiglio quello verde, che fa il giro della scogliera e vi permette di ammirare anche il bellissimo faro, che si più raggiungere con un altra passeggiata, ma mi dicono che la salita sia bella tosta.

Comunque in 6 km tornerete verso il porto senza fatica, godendo del panorama, di tanto in tanto ci sono anche della panchine dove sedersi e contemplare il mare.

Il pezzo forte di Howth però è il cibo, se siete amanti del pesce qui non c’è che l’imbarazzo della scelta. Si mangia infatti dell’ottimo pesce locale e non ripiangerete, almeno per una volta la nostra amata cucina italiana.

Prima di lasciare Howth fate un giretto al suo market, ci sono sempre delle cosine curiose e tanto buon cibo!

Altri suggerimenti

Se le due destinazioni non sono abbastanza, ora vi lascio qualche suggerimento super veloce per arricchire il vostro weekend a Dublino, rimanendo sempre lungo la baia.

Blackrock: ci troviamo sempre lungo la linea della DART. Blackrock è una località poco turistica, ma io ve la consiglio soprattutto per il suo mercatino dell’usato e delle stramberie, che si tiene ogni sabato e domenica. E’ un non luogo in cui perdersi o farsi predire il futuro, se poi avete voglia di una pranzo molto irlandese non dovete fare altro che entrare in uno dei pub sulla strada principale.

Dun Laoghaire: questa è decisamente una città più grande rispetto a quelle indicate fino ad ora, ma è davvero piacevole la sua passeggiata sul lungo mare e anche qui vi consiglio il mercato della domenica dove provare tante cucine diverse e respirare un po’ di aria di mare. Non male anche la strada principale che si snoda tra caffetterie e negozietti interessanti.

Dun Laoghaire lungo mare

Dalkey: piccolo villaggio dove passeggiare tra pub e negozietti interessanti, immergendosi nello spirito della quotidianità irlandese (qui vive anche Bono degli U2). Vi consiglio inoltre di andare fuori dal centro, verso sud e passeggiare nel parco che sovrasta la collina. Occhio però perché questa destinazione non ha una passeggiata sul mare.

Spero che queste mete alternative per un weekend a Dublino diverso vi abbiano incuriosito, comunque se decidete di fare un bel viaggiatto in Irlanda non esitate a contattarmi, sono qui per voi!

Inoltre non dimenticatevi di lasciare un like sulla mia pagina Facebook e sul mio profilo Instagram, così sarete sempre informati sulle mie avventure in tempo reale.

📌Pinnami!

Potrebbe interessarti anche

10 commento

Katja 01/03/2020 - 17:03

Il mio primo mese a Dublino è stato a Dalkey prima di trovare casa in centro e ci ho lasciato il cuore!

Sandra, non farmi più queste cose perché ho sempre adorato la baia di Dublino: all’inizio prendevo la Dart tutti i giorni per andare al lavoro. Poi, la domenica facevo sempre il biglietto giornaliero e andavo avanti e indietro: oramai conoscevo tutte le fermate da Howth a Bray. Devo dire che tutti i paesini sono davvero carini e particolari.

Non sai quanto abbiamo riso una mia amica ed io, una volta scoperto che Dun Laoghaire si pronuncia in tutt’altro modo 🙂 Non avevamo mai collegato le due cose. No comment! Lì mi piaceva la Marina ma se non ricordo male ci doveva essere anche un mercatino dell’usato o qualcosa del genere nel fine settimana. L’adoravo.

Reply
Sandra 01/03/2020 - 17:07

Eh eh!! E’ un posto troppo bello per non essere condiviso. Era un po’ che stavo studiando questo post, ma ho davvero pochissimo tempo da dedicare al blog, quindi è arrivato solo ora. A breve comunque conto di fare anche un piccolo “in pillole” con qualche indirizzo dove mangiare e godersi un po’ di pace.
Dun Laoghaire è davvero impronunciabile, ma poi ci si fa l’abitudine. Il mercatino della domenica credo che sia quello che ho citato io, poi ogni tanto fanno anche quello dell’usato, ma non ho ancora scoperto la cadenza!

Reply
Silvia - The Food Traveler 01/03/2020 - 19:02

Siccome avrò pochissimo tempo a Dublino ma ci sono già stata, mi consiglieresti di “lasciar perdere” il giro in città e di vedere una di queste destinazioni? Per esempio sia Howth che Dun Laoghaire mi ispirano tantissimo!

Reply
Sandra 01/03/2020 - 19:09

Quando sarai qui?! Ci scappa un tea?
Se sei già stata in città stra consiglio andare fuori Howth da non perdere e anche Bray! 😘

Reply
Silvia - The Food Traveler 02/03/2020 - 14:22

Se tutto va bene e se non cancellano i voli ad aprile – speriamo 🤞🏻Sì, volentieri!

Reply
Sandra 02/03/2020 - 14:24

Sono ottimista e ti aspetto qui!

Reply
Silvia - The Food Traveler 02/03/2020 - 18:24

💪

Paola 01/03/2020 - 19:08

Grazie Sandra, sei sempre fonte di ottime info. I percorsi fuori città che consigli sembrano uno più bello dell’altro 🙂

Reply
Sandra 01/03/2020 - 19:10

Spero di averti come ospite quanto prima! Così lo proverai dal vivo

Reply
Elena 06/03/2020 - 12:07

Inutile dire, oramai da malata anche io d’Irlanda, che queste proposte mi ispirano decisamente…tutte! Tutti parlano sempre di Howth, io invece sai che forse questa volta sceglierei Bray? Vorrei percorrere il sentiero che proponi e godermi un’intera giornata tra verde e blu!

Reply

Hai voglia di dire la tua? Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: