Milano dalle Stelle alle Molotov

by Sandra

Questa mattina è partito Expo ed è stata una cerimonia toccante e sentita, il coro, i lavoratori, il capo cantiere e tutto il resto. Poi il volo delle Frecce Tricolore a stendere il nostro tricolore, insomma c’era tutto quello che serviva per dimostrare che l’Italia ce la può fare, che sa fare e il nostro genio e la nostra arte posso fare la grande differenza.

Insomma una mattinata intensa ma sobria, ricca di emozione e vedere che il cantiere che abbiamo seguito giorno dopo giorno è arrivato al compimento presentando qualcosa di strabiliante!

Ma come al solito poi qualcuno decide di rovinare tutto e di farci fare la solita figura di schifo, mettendo a ferro e fuoco Milano, in nome di non si sa bene cosa. Io non metto in discussione la libertà di espressione e per tanto di contestazione, ma in modo civile. Cosa centrano i manganelli, le spranghe, le maschere, i caschi e passamontagna? Contesti? Bene, fallo mettendoci la faccia! Sono capace anch’io a fare casino dietro aduna cappuccio, tu, black-block che fai tanto il duro, perché non ci metti la tua faccia?

La città è stata devastata da persone incivili, hanno bruciato macchine, spaccato vetrine, imbrattato monumenti e messo a ferro e fuoco una città. Perché? io non ho ancora capito per cosa manifestavano, sarò ignorante… So solo che prenderei questi signorini e i loro genitori e li farei pulire con la lingua, un sampietrino alla volta!!

 

Potrebbe interessarti anche

Hai voglia di dire la tua? Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: