Alla scoperta di Losanna: eventi e street food

by Sandra

In uno strano pomeriggio di pioggia e sole, che mi ricordava tanto la mia Irlanda, sono andata in Via Paolo Sarpi per la presentazione dell’Ente del Turismo di Losanna in collaborazione con Lausanne à Table.

La cosa bella di queso incontro è che sono stata invitata direttamente io con il mio blog, ancora non ci credevo quando ho ricevuto la mail.

Quindi possiamo dire che la mia vita da blogger sta prendendo un po’ di forma così da non annoiare solo voi, ma proseguiamo e passiamo alla mia “esperienza svizzera”.

La serata si è svolta in un bellissimo spazio di coworking che si chiama Presso, dove un nutrito gruppo tra giornalisti e blogger si è riunito in questa sorta di grande sala da pranzo in attesa di sapere cosa Losanna può offrire al turista.

La presentazione mi ha fatto conoscere tantissime cose su questa città adagiata sulle rive del lago Lemano (detto anche lago di Ginevra), sapevate che hanno un Museo delle Olimpiadi e un Acquario di acqua dolce?

Losanna cosa fare

Un po’ di storia su Losanna

E’ la capitale del cantone Vaud, qui si parla francese e ci troviamo all’estremo sud ovest del Paese, è la quarta città più importante della Svizzera dopo Zurigo, Basilea e Ginevra.

È un importante centro di attività commercialibancarie e universitarie ed è sede della famosa scuola di danzaRudra-Béjart, fondata dal grande coreografo Maurice Béjart. Nel 1994, Losanna fu dichiarata Capitale Olimpica ed è quindi sede del Comitato Olimpico Internazionale

Si tratta di una città di origine romana, poi passo sotto il dominio dei Savoia e il vescovo di Losanna e divenne città “svizzera” nel 1803 diventando inoltre capitale del neonato cantone, il Vaud appunto.

Losanna cosa fare: le proposte dell’ente del turismo

A questa presentazione abbiamo imparato a conoscere questa bellissima città e soprattutto abbiamo potuto vedere il loro fittissimo programma per la stazione primavera/estate 2018.

Si alterneranno eventi sportivi, gastronomici e culturali adatti a tutti i gusti, quindi vi invito ad andare sul sito per vedere il calendario completo.

Potrete assistere al un bellissimo film festival, oppure in sella ad un bici, fare un ciclo tour del lago, ma anche assaggiare prelibatezze provenienti da tutto il mondo al Miam festival (street food of course!!).

Visto che stiamo parlando di cibo, oltre all’ente del turismo di Losanna, è intervenuta anche l’associazione Lausanne à Table, che ci ha spiegato nel dettagli i suoi eventi che si inseriscono nel calendario dell’ente stesso, infatti è un’associazione no profit  che ha come missione quella di valorizzare i produttori, ristoratori locali.

Pensate che organizzano delle cacce al tesoro dove il premio è un bellissimo tavolo imbandito!

Losanna cosa fare

Per i più giovani

Oltre alla proposta turistica ci è stato illustrato anche un aspetto molto interessante, infatti Losanna è sede, da 136 anni, di una delle scuole per stranieri di maggior prestigio: avete mai sentito parlare della Brillantmont School?

Qui i giovani di tutto il mondo possono studiare e vivere un’esperienza di condivisione multiculturale molto importante, seguiti da insegnanti molto preparati in uno scenario unico.

La scuola è ospitata in palazzine ottocentesche e ospita solo 130 studenti proveniente appunto da 35 nazioni diverse questo durante l’anno scolastico, poi in estate si trasforma in “summer camp” abbinando lo studio delle lingue ad attività ludico sportive.

Spesso che partecipa a questi campus poi torna o decide addirittura di proseguire il percorso scolastico classico!

La Fondue

Dopo tutto questo parlare, i nostri ospiti, gentilmente ci hanno servito un ottimo buffet di specialità losannesi, in particolare abbiamo visto cucinare e assaggiato la Fondue!

Pare che risalga al 13° secolo, quando il monaco Vacarius, per aggirare le regole monastiche, per le quali duranti la quaresima non era possibile mangiare il formaggio, ha deciso di scaldare e rendere liquido il suo cibo preferito, cambiandone l’aspetto e la consistenza.

Per arrivare alla ricetta odierna sono dovuti passare moltissimi anni, infatti solo dal 1960 la fondue occupa un posto di prim’ordine sulle tavole svizzere.

La ricetta della Fondue

Prima di mettersi ai fornelli dovete procurarvi un “caquelon“, è una sorta di casseruola di terracotta che, grazie alle sue pareti spesse, terrà la nostra fondue calda e della giusta densità.

Detto questo eccovi gli ingredienti per sei persone:

  • uno specchio d’aglio
  • formaggio svizzero groviera 750 gr (potete anche fare un mix con fontina e/o emmental)
  • vino bianco 450 ml

Losanna cosa fare

Strofinate le pareti del caquelon con lo spicchio d’aglio, poi grattugiate il formaggio così da farlo sciogliere più velocemente e in modo omogeneo.

Mettete il vino e poi il formaggio e cominciate a girare lentamente, fin tanto che il formaggio non diventerà cremoso, a quel punto è pronta.

Il segreto è mettere il caquelon su un fornelletto da tavola e servire!

Tutti attingeranno dalla stessa pentola, infatti dovrete preparare crostini, patate bollite e pane (anche raffermo), infilzando in forchettine lunghe e comode.

Un tocco di classe, che ci ha insegnato la ragazza di Lausanne à Table, è quello di aggiungere un pesto di aglio orsino!

fondue

Ora andiamo verso il periodo estivo e forse questo piatto risulta un po’ impegnativo, ma in autunno, coi primi freddi, sarà divertente mangiare tutti insieme attorno a questa prelibatezza.

Voi ci siete mai stati a Losanna? Io spero di poterci andare prestissimo.

 

Potrebbe interessarti anche

10 commento

Silvia The Food Traveler 22/04/2018 - 13:51

Sono stata sul lago Lemano ma mai a Losanna! E spero di rimediare presto perché è evidente che ha tante cose belle e buone da offrire 🙂

Reply
Sandra 23/04/2018 - 08:10

Sarebbe bello organizzare un weekend in questa bella città!!

Reply
Alessia 04/05/2018 - 17:10

A capodanno siamo stati a Ginevra. Purtroppo con i pochi giorni che avevamo a disposizione non siamo riusciti ad andare a Losanna anche se mi hanno detto che é una città molto graziosa. Vorrei rivedere la Svizzera, le sue montagne e il suo bellissimo lago in estate… Chissà che prima o poi…

Reply
Sandra 04/05/2018 - 17:20

Io vivo a pochissimi km dalla Svizzera, ma alla parte del Ticino, anche qui ci sono posti molto belli. Se vado a Losanna ti farò sapere!

Reply
Sofia 06/05/2018 - 16:22

Non conosco Losanna, ma ho assaggiato la Fondue in Francia anni fa e l’ho trovata buonissima. Anzi ora che l’ho riletta mi hai fatto venire voglia. Organizzerò per quando torna mio figlio 🙂

Reply
Sandra 06/05/2018 - 16:24

Trovo che sia bella l’idea che c’è alla base di questo piatto: la convivialità!!

Reply
Giulia 12/05/2018 - 06:54

Mi piacerebbe molto vistare la Svizzera e Losanna mi sembra una bellissima meta per cominciare.
Non sapevo dei “summer camp” ma da studente ci avrei sicuramente fatto un pensierino!

Reply
Sandra 14/05/2018 - 08:58

Anche a me piace moltissimo questa città, almeno sulla carta quindi non mi dispiacerebbe vistarla. Nel caso ti farò sapere!

Reply
sylviezainoinspalla 01/06/2018 - 12:30

Sono stata a Losanna la bellezza di vent’anni fa o poco più, certo ne saranno cambiate di cose ma ciò che ricordo di quel luogo è il senso di ordine e pace di una cittadina tranquilla. Leggere il tuo articolo mi ha fatto fare un tuffo nel passato, potevo sentire gli odori del cibo e la freschezza delle sue fontane. Mi hai riacceso la curiosità e il desiderio di ritornare in questo bellissimo luogo e magari scoprire nuove cose che non avevo avuto modo di conoscere. Ti ringrazio!!
<3 Sylvié

Reply
Sandra 01/06/2018 - 15:02

Sono proprio contenta di averti fatto provare tutto questo, io vorrei andarci, perchè non la conosco affatto, nonostante la Svizzera per me sia a portata di mano, rimedierò! Inoltre le tue parole mi fanno incuriosire ancora di più!
Grazie per essere passata.

Reply

Hai voglia di dire la tua? Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: