Norvegia in pillole

by Sandra

Tornata del mio bellissimo viaggio in Norvegia, ormai come da tradizione, inauguro la serie di post con il nostro classico “in pillole”.

Pronti a prendere appunti?!

Dove ho alloggiato

Cochs Pension: a 10 minuti a piedi dal centro, nei dintorni ci sono due caffetterie (una convenzionata con l’hotel l’altra no) e se si prosegue verso il centro ci si trova su una via di locali adatta per la prima cena di gruppo. Avevamo tutte doppie, ma due senza bagno. La struttura è spartana, ma pulita e dagli ampi spazi, hanno “assemblato” le stanze in reception a mano a mano che arrivavamo. Parcheggio a pagamento a pochi metri, non fate i furbi, danno la multa!

Toftemo Turiststasjon: lungo la strada principale a pochi km dal centro abitato. Avevamo camere doppie in pieno stile montano, in questa struttura che ospita anche un camping attrezzato, una cucina comune (non grande, ma se non ci sono altri avventori basta per tutti) e un ristorante dove abbiamo fatto colazione. Potete anche prendere i panini ma vanno pagati come lunch. Parcheggio gratuito nella struttura.

Norvegia in pillole

Hjelledalen Hyttesenter: lungo la strada, a pochi minuti di auto c’è un distributore con annesso shop. Abbiamo alloggiato in due cottage molto carini, tutto in legno, avevamo una camera con letto a castello, una matrimoniale e un soppalco (matrimoniale) a vista, bagno con ampia doccia e uno con il wc. Possibilità di fare il bbq! E’ piaciuto tantissimo perchè eravamo nella natura e c’era spazio per cenare fuori, ma per la cucina abbiamo usato entrambe le postazioni. Serve sacco lenzuolo e asciugamani. Parcheggio gratuito nella struttura.

Lunde Turiststasjon: abbiamo alloggiato in due appartamenti e un cottage, qui abbiamo cucinato e cenato. Il posto è incantevole e immerso nella natura, purtroppo quella sera pioveva, se no si poteva stare fuori e godersi il panorama sul fiordo. Serve il sacco lenzuolo e gli asciugamani, ma nel caso si possono noleggiare. Parcheggio gratuito nella struttura.

Brekke Gard Hostel: Flam è un porto piccino ma dove arrivano le grandi navi da crociera, per tanto è meglio non stare proprio nel “centro”, noi eravamo a 1 km circa, ma abbiamo usato le macchine per comodità. Forse la soluzione più spartana di tutto il viaggio, ma comunque molto carino il posto, noi avevamo una casetta con una doppia e una sestupla (sottotetto) e una doppia dove alloggiavano persone non del gruppo e un solo bagno. In un’altra casetta c’erano due singole e una doppia, loro sono stati molto più comodi. Lenzuola e asciugamani in dotazioni. Non abbiamo cucinato qui. Parcheggio gratuito nella struttura.

Bergen Budget Hotel: centrale, a pochi passi dal porto e dalla funicolare, davvero ottimo. Non ci sono parcheggi in zona però! Un po’ inquietante da fuori, ma dentro molto bello, pulito e funzionale. Complicato il recupero chiavi, leggete bene la mail con le istruzioni. Noi avevamo delle triple, tutte dotate di cucina e bagno.

Havsdalsgrenda Geilo: sulle piste da sci, lontano dal mondo direi, ma un sogno. Non semplicissimo da trovare, ma è davvero meraviglioso. Si parcheggia dopo aver fatto il check in perchè vi viene assegnato il posto auto relativo all’appartamento. Noi avevamo due appartamenti da 6 con camere diverse, due bagni e sauna! Per cucinare abbiamo usato un solo appartamento, ma abbiamo dovuto prendere le stoviglie di entrambi. 

Anker Hostel: a 700 mt dal centro (stazione centrale) e a pochi passi dal Bla, centro di street art e localini per la sera. classico ostello enorme, dotato anche di camere doppie private, noi avevamo due camera da 8 (sei per ciascuna) con bagno privato, non hanno aggiunto nessuno quindi avevamo la camera a disposizione. C’è la cucina ma non è attrezzata. Lenzuola e asciugamani da noleggiare. Non vi spaventate all’arrivo per il gran caos, in realtà è molto silenzioso e pulito. Il parcheggio a pochi metri costa 280 nok per 24 ore.

Dove ho mangiato

Aegis Pub (fa parte di un complesso che ha hotel e ristorante) pub e piccola birreria artigianale, molto turistico, ad ambientazione vichinga, si mangia bene però. Consiglio di passare a prenotare o di chiamare, comunque si cena presto e la cosa migliore è aspettare che i croceristi tornino ai loro mostri galleggianti.

Flying Dutchman Bar: meno ricercato del posto di Bergen, ma con vista sul porto e le case del vecchio quartiere, inoltre si ammira un tramonto mozzafiato. Cibo tradizionale, consiglio le cozze, davvero buone. Si può restare per il dopo cena, fanno musica dal vivo.

Café Skansen: si trova appena usciti dal forte di Oslo, andando verso il vecchio porto. Posto molto carino e accogliente, con tanto di camino accesso, ottimo cibo (norvegese), ma non abbondante, il gruppo ha apprezzato la birra! Fanno conti separati senza alcun problema.

Norvegia in pillole

Da non perdere

La crociera sul NÆRØYFJORDEN: va prenotata in anticipo, almeno in alta stagione, potete fare tutto dal sito . Consiglio la combo traghetto+bus, vi impegnerà una mezza giornata, noi abbiamo preso la partenza delle 9 del mattino.

Occhio a prendere la strada della neve come da programma, il navigatore vi porta verso un lungo tunnel (il più lungo del mondo ci ha detto google) che vi farà perdere lo straordinario panorama dell’alto piano.

Da non perdere il viaggio in funivia a Loen: bello il panorama, possibilità di qualche passeggiata tranquilla, noi abbiamo trovato tante nuvole, ma quando il cielo si è scoperto è stato stupendo. Non fatevi spaventare del prezzo però!

NÆRØYFJORDEN

Ti ricordo che se vuoi seguirmi in viaggio puoi andare sul mio profilo Instagram o sulla pagina di Facebook, li aggiorno costantemente i miei spostamenti.

Potrebbe interessarti anche

6 commento

Silvia - The Food Traveler 25/08/2019 - 16:13

Bellissima la sistemazione nei cottage, prima o poi anche io voglio fare un viaggio on the road in Norvegia che includa questo tipo di sistemazione!
A Flam ci sono stata un paio di volte ma per fortuna sempre in bassissima stagione così ho evitato le navi da crociera e le orde di turisti.
Non vedo l’ora di leggere delle varie tappe in dettaglio 🙂

Reply
Sandra 25/08/2019 - 22:37

È stato davvero un viaggio molto bello, sia come paesaggio sia come compagnia! Sto scrivendo, spero di pubblicare il prossimo weekend!

Reply
Elena 06/09/2019 - 19:18

Anche io ho proprio voglia di leggere tutti i racconti delle varie tappe nel dettaglio! La Norvegia è un altro (dei tantissimi) sogni che ho nel cassetto, quindi leggerò con avidità!
Davvero carine le sistemazioni che hai scelto, mi pare rendano l’idea della vera vita dei norvegesi, o almeno ce ne danno un assaggio!

Reply
Sandra 07/09/2019 - 08:47

Arriva arriva!!
Ma tu invece, questa Irlanda?!

Reply
Elena 07/09/2019 - 15:22

Questa Irlanda…. Dico solo che rende ancor più difficile il rientro al lavoro e alla vita quotidiana!

Reply
Sandra 08/09/2019 - 21:07

Difficilissimo!!

Reply

Hai voglia di dire la tua? Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: