Vietnam in pillole

by Sandra

Come da tradizione del blog, direi che è importante lasciarvi qualche indirizzo e recensione di dove ho dormito e mangiato, inoltre ho aggiunto anche qualche indirizzo utile per spostamenti, cooking class e tour in bicicletta.

Ho decido di fare un unico post per non annoiarvi troppo, poi magari lo dividerò per singole destinazioni.

Dove ho alloggiato

Hanoi Culture Hostel: ai margini del quartiere vecchio, posto pulito, staff gentile, disponibile e attento. Noi abbiamo scelto la camera con le finestre, ma questo comporta un po’ di rumore notturno. Camera doppia con bagno 11 euro a testa per notte.

Ngoc Anh Hotel Ninh Binh: non si trova vicino al sito di Tam Coc, perché abbiamo preferito risparmiare un pochino, abbiamo fatto benissimo: hotel pulitissimo, personale gentile e disponibile in tutto, colazione buona e abbondante. Inoltre il bus da Hanoi fermava proprio davanti all’hotel! Camera doppia con bagno (e ascensore) 12,5 euro a testa per notte.

Gold Plus Hotel: pieno centro della via di Phong Nha, posto pulitissimo, ma personale freddo e anche scortese, non mi sento di consigliarlo a pieno. Colazione non male, bagno che puzza un sacco, ma check in in piena notte, utile se si arriva in sleeping bus. Camera con finestra, doppia e bagno privato 6 euro a testa per notte.

Beaulieu Boutique Hotel: l’hotel migliore di tutto il viaggio! Nel centro di Hué, pulitissimo, staff gentile, camera molto bella e dotata di ogni confort, inoltre le bici a noleggio sono gratis. Colazione compresa, camera doppia con bagno e finestra 10,5 euro a testa per notte. Se siete a Hué non fatevelo scappare

Hoi An Dream City Hotel: non proprio nella città vecchia, ma in una vietta defilata e silenziosa, c’era anche una piccola piscina. Stanza pulita (ma non immacolata), staff gentile e attento, colazione buona ma che abbiamo aggiunto perché non compresa. Hanno le biciclette a noleggio, ma non gratis. Camera doppia con finestra e bagno privato 11,6 euro a testa per notte.

King Ly Hotel: decisamente forviante il sito e le foto su booking, nonostante la camera spaziosa e pulita, il personale era un po’ improvvisato per fortuna abbiamo passato qui solo una notte e avevamo gestito in autonomia il transfer per Sa Pa. Infatti abbiamo scelto questo hotel perché si trova a due passi dal capolinea della compagnia Sa Pa Express (consigliatissima). Costo a testa per notte 11,5 euro.

Anise Sapa Hotel: hotel molto carino in una vietta defilata (o meglio scalinata) di Sa Pa, camera pulita, completa di ogni confort anche se un po’ datata, soprattutto il bagno, ma si stava bene! Colazione buona a buffet e si può pranzare/cenare nel ristorante appena sotto dove si trova sia cibo vietnamita che occidentale, il cuoco è davvero bravo! Camera doppia con balcone, bagno privato e colazione 16 euro a testa per notte.

Hanoi Focus Boutique Hotel: altro hotel davvero carino che per Hanoi consiglio vivamente, siamo sempre nella città vecchia, ma in una struttura più nuova, quindi con finestre insonorizzate, ascensore e servizi più funzionali. Inoltre c’è l’ascensore anche se ferma a metà piano! Buona la colazione e staff davvero cortese e attento. Camera doppia con bagno privato e colazione 13, 75 euro a testa per notte.

Dove ho mangiato

Doverosa premessa, non posso mettere tutti gli indirizzi dei posti dove abbiamo mangiato, perché se no diventerei pazza, così vi lascio qualche chicca da non perdere in base alla pietanza che ho apprezzato di più.

Cafe Phố Cổ: qui abbiamo assaggiato il caffè con l’uovo, passando da un negozio di sete.

Cha Ca Thang Long: trovato per caso sulla Lonely Planet, davvero una scoperta interessante. Abbiamo mangiato in compagnia di vietnamiti cucinando il pesce direttamente sul tavolo. Scegliete la porta del ristorante più spartano, perché proprio accanto c’è la versione “lusso”.

Bamboo Cafe: la cena migliore in assoluto! Ho mangiato gli sping roll nelle foglie di loto e un maiale con gamberi e caramello da sbavare! Se venite fin qui non perdetevi questo viaggio nel sapore! Le polpette di patate non erano il massimo anche se sono il loro piatto forte.

Morining Glory original: posto molto turistico nella città vecchia di Hoi An, rinomato per degli spiedini di spuma di gambero su canne da zucchero e calamaro ripieno di maiale, che dire: ottimo!! Prenotate se decidete di mangiare qui, perché è davvero gettonatissimo.

Vy’s Market Restaurant: una sorta di food market pulito ed ordinato, un po’ turistico anche lui, a pochi passi dal night market (davvero notevole anche in fatto di cibo), l’ho scelto perché volevo provare i ravioli al vapore e qui è possibile gustarne varie versioni! Ci sono tornata una seconda volta!

The Gourmet Corner Restaurant: per le nostre ultime due cene abbiamo optato per questo posto a due passi del nostro hotel dove ci hanno coccolato e riverito, nonchè nutrito con del cibo squisito, preparato con maestria. Ottimo! Prezzo un po’ sopra la media, ma con 22 euro (di cui circa 8 di acqua) ce la siamo cavata!

Qualche altro indirizzo utile

Questa volta Vientam in pillole cambia un po’ formato, rispetto agli altri post di questa categoria

Per i vari spostamenti abbiamo quasi sempre chiesto agli hotel che ci ospitavano di organizzarci il tutto, credo che sia una soluzione davvero ottima, ma ahimè non ho i nominativi dei vari tour operator usati, però voglio consigliarvi qualche indirizzo.

Per andare a Sapa la Sa Pa Express sia per il pulman vip che per la versione sleeping bus. Hanno mezzi nuovi, puliti e confortevoli, inoltre fanno comode soste lungo il percorso, viene anche data una bottiglietta d’acqua e uno snack.

Ad Hoi An per il giro in bici sulle isole contattate la Heaven and Earth Bicycle Tour, le ragazze che ci hanno accompagnato sono molto preparate, professionali e carine, inoltre vi vengono fornite delle ottime bici, acqua e pranzo (nel giro che parte la mattina) con rientro in barca, 9km di stradine e tappe interessanti.

Bup Cafe dove abbiamo seguito la nostra cooking class, davvero ben organizzata, eravamo solo in 4 e il nostro insegnate è stato carinissimo! Inoltre ci hanno mandato le ricette via mail, si quelle che fatte insieme che altre. Tenete solo conto che inizierete a pranzare alle 10 del mattino.

Potrebbe interessarti anche

6 commento

Paola 10/09/2018 - 23:04

Il prossimo post sulle ricette vietnamite, mi raccomando! Ora sono ancora più curiosa 🙂

Reply
Sandra 11/09/2018 - 07:45

Va bene!! Porta pazienza che qui da scrivere ne ho per mesi! 😂

Reply
Giulia 21/09/2018 - 09:39

Interessante, mi salvo questo post per un futuro viaggio in Vietnam. Quel caffè all’uovo mi incuriosisce e mi inquieta allo stesso tempo ahah 😀 me lo immagino un po’ come il sapore del liquore Vov!

Reply
Sandra 21/09/2018 - 10:15

Direi che sa di più di tiramisù! Però è fondamentale che sia fatto bene se no sa davvero troppo di uovo per i miei gusti. Ne abbiamo provato tre e questo di Hanoi è il migliore. Rigorosamente caldo!

Reply
Laura 30/09/2018 - 19:13

Davvero un post utile per chi vuole organizzare un viaggio in Vietnam da solo. Mi lascia un po’ perplessa il fatto che hai specificato camere con finestra… aiuto, non riuscirei mai a dormire in una stanza loculo senza finestre.

Reply
Sandra 30/09/2018 - 21:21

Nel sud est asiatico è molto facile trovarsi in camere senza finestre.. per ottimizzare gli spazi ci sono stanze interne, quindi se c’è la possibilità di scegliere con vista o con balcone, meglio approfittarne!

Reply

Hai voglia di dire la tua? Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: